Ai Medici di Continuità Assistenziale

by admin on

Cari Colleghi,

Il drammatico calvario affrontato dalla Collega, a cui va tutta la nostra affettuosa vicinanza, deve rappresentare un punto di non ritorno.
Deve essere chiaro a tutti che questa volta non ci accontenteremo del sostegno di facciata e non permetteremo che l’indignazione di rito si spenga dopo qualche giorno.
Siamo riusciti dopo una giornata intensa di contatti ad avere l’intervento del Ministro della Salute Beatrice Lorenzin che manderà ispettori non solo a Catania ma in tutta Italia. Questo è un passo importante che mai era stato fatto.
Gliene siamo grati.
Ma, da adesso, a noi tutti spetta il compito di non permettere che si abbassi di nuovo il livello di attenzione; FIMMG CA avvia da oggi un confronto continuo e deciso con OGNI SINGOLA AZIENDA ITALIANA.
Siamo fermamente intenzionati a ricorrere a tutti gli strumenti di azione e lotta sindacale che leggi e norme contrattuali ci permettono di usare a tutela di tutti i professionisti che assicurano assistenza ai cittadini italiani, venendo ogni notte ancora buttati allo sbaraglio.
Non è più il tempo di fare sconti a nessuno. Neppure a noi.
Nessuno tra chi ha l’onore di rappresentare quanti notte dopo notte affrontano difficoltà (assurde in un Paese civile) per portare cura e assistenza mettendo a rischio la propria vita, si fermerà. Da questo momento il confronto, e se necessario lo scontro, sarà continuo con tutte le Direzioni Aziendali con tutti i livelli istituzionali che hanno responsabilità di tutela sui medici.
Questa stamattina i Direttori Generali, gli Assessori, i Prefetti di tutte le province italiane hanno ricevuto una nostra formale richiesta di verificare i requisiti di sicurezza delle sedi di CA in virtù di quando definito dal vigente ACN e dalla legge 626 del 1994 e s.m.i..
Nessuno potrà permettersi più di girare la testa dall’altra parte.
Abbiamo aperto un link (che troverai in calce a questa email) attraverso il quale sarà possibile a ogni medico di CA inviarci la propria “Ispezione da dentro” riguardo le proprie condizioni lavorative e la sede che l’azienda gli mette a disposizione.
È importante divulgare questa possibilità a tutti i medici di CA, aiutateci a farlo.
Tutti i Medici di CA oggi in servizio, in tal modo, creeranno il LORO dossier che metteremo nelle mani del Ministro e dei suoi Ispettori.
Ieri sera infatti abbiamo già comunicato la nostra volontà di offrire pieno sostegno agli Ispettori a cui forniremo tutte le informazioni in nostro possesso.
È solo l’inizio.
Ci costituiremo parte civile – e così faremo da ora in poi – nei confronti di chi ha perpetrato questo atto efferato perché ha colpito non solo Una di noi ma tutti i medici di CA.
Cliccando qui potrete scaricare la lettera ai Direttori Generali, Assessori e Prefetti.
Non ci fermeremo.

Firmato
FIMMG CONTINUITÀ ASSISTENZIALE

ASSEMBLEA CONGIUNTA VENERDI’ 16 GIUGNO

by admin on

Le Segreterie Nazionali di Fimmg, Fimp e Sumai, riunite in Assemblea congiunta venerdì 16 giugno a Roma presso il “Centro Convegni Cavour – Carte Geografiche” in via Napoli n.36

Scarica/Leggi il testo completo

BONUS MAMMA 2017 CIRCOLARE INPS

by admin on

Carissimi,

la circolare INPS del 28 aprile 2017, n. 78 che si allega, stabilisce le modalità d’accesso , a partire dal 1/01/2017,  al “ bonus mamma” ovvero un premio alla nascita di 800,00 euro che l’ INPS corrisponde, alle mamme, per la nascita o l’adozione o l’affido  di un minore.  

Per le mamme in stato di gravidanza che ne hanno diritto occorre allegare (dopo il 7 mese di gestazione) alla domanda un certificato medico telematico attestante la gravidanza che deve essere redatto dal medico secondo quanto previsto nel manuale utente pubblicato da INPS e che si allega alla presente.

 Per le sole madri non lavoratrici è possibile indicare alla domanda,  il numero identificativo a 15 cifre e la data di rilascio di una prescrizione medica emessa da un medico del SSN o con esso convenzionato, con indicazione del codice esenzione compreso tra M31 e M42 incluso. La veridicità di tale autocertificazione sarà verificata dall’INPS presso le competenti amministrazioni.

Il Certificato telematico INPS può essere rilasciato da qualsiasi medico censito con credenziali dall’INPS, è a pagamento e con iva al 22% .

Saluti 

Il segretario generale 

Gennaro De Nardo

Scarica la circolare

Scarica il manuale utente